Laurea Magistrale

Dopo una solida preparazione matematica e fisica, e dopo aver studiato alcune discipline professionali di base per l'ingegneria, dobbiamo affrontare i corsi che differenziano un ingegnere ICT da un ingegnere civile, meccanico o elettrotecnico. L'ICT è basata sull'azione sinergica di elettronica, informatica e telecomunicazioni. Fino all'inizio degli anni novanta, queste tre discipline erano percepite come molto distanti tra loro. L'elettronica significava essenzialmente componenti discreti su un circuito stampato, la progettazione di circuiti e lo sviluppo di componenti elettronici; l'informatica significava il mondo dei computer, della computazione e dei programmi; mentre le telecomunicazioni significava la modulazione, i ponti radio e la radiodiffusione. Ora la situazione è completamente cambiata, poiché le tre discipline sono strettamente connesse e integrate tra loro; uno smartphone, per esempio, è rappresentativo di questa integrazione: esso è un computer (sia pure dedicato), è basato sulle più avanzate tecnologie elettroniche di integrazione su larga scala e opera nello spettro delle onde elettromagnetiche.

 

Due Lauree Magistrali e cinque aree di specializzazione

Noi offriamo due lauree magistrali

 

Ingegneria Elettronica e Informatica                   Ingegneria Clinica

 

Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica e Informatica

I nuclei di elettronica, informatica e telecomunicazioni, costituiscono un'area specifica di specializzazione della nostra laurea magistrale in Ingegneria Elettronica e informatica.
Per quanto riguarda le telecomunicazioni si approfondiscono gli aspetti relativi alle reti, che sono responsabili dell'alta qualità, affidabilità e sicurezza nel flusso d'informazione che inonda la Rete.
La specializzazione elettronica studia invece i sistemi di tipo embedded, l'elaborazione dei segnali e delle immagini e l'elettronica di potenza ad alta e bassa frequenza.
La specializzazione in informatica è invece più orientata agli aspetti software della Rete, studiando la programmazione web, la sicurezza nelle reti di computer, il riconoscimento del parlato e il cosiddetto machine learning.
Ultimo in ordine, ma non per importanza, offriamo un punto di vista sistemico sulla complessità strutturale della rete, che è affrontato nell'area dei modelli dei sistemi, dove si studia la teoria, l'ottimizzazione e la modellazione dei sistemi.

Poiché l'ICT è basata su discipline fortemente connesse e interlacciate tra loro, noi consentiamo di costruire un piano di studi trasversale. Questo implica che la lista dei corsi di ciascun curriculum costituisce solo un nucleo di discipline  coerentemente legate tra loro; ogni studente può però organizzare un piano di studi personalizzato, sulla base dei propri interessi.